Saturday poem(s): Howpedestrians in Palermo

Ho già parlato di Howpedestrian (qui), e del perché secondo me sia un’idea geniale, e di cui si ha bisogno. E’ con vero piacere, quindi, che segnalo che Howpedestrian è in trasferta a Palermo, a portare a zonzo per le strade un pò di bella poesia.

La mia preferita è di Primo Levi, che riporto in italiano (a volte, servono gli occhi di uno straniero per farti scoprire belle poesie della tua lingua. Bello, vero?). Ma vi invito a fare un giro sul sito, ci sono tante chicche da scoprire.

Primo Levi – Ad Ora incerta

Sognavamo nelle notti feroci
sogni densi e violenti
sognati con anima e corpo:
tornare, mangiare; raccontare.
Finchè suonava breve e sommesso
il comando dell’alba:
“Wstawa”;
e si spezzava in petto il cuore.
Ora abbiamo ritrovato la casa,
il nostro ventre è sazio,
abbiamo finito di raccontare.
E’ tempo. Presto udremo ancora
il comando straniero:
“Wstawa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *